Studio di Psicologia - via Monte Bianco 16/1 MONZA (MB)
Lun - Ven 8.00 -20.00
Close
Studio di Psicologia - via Monte Bianco 16/1 MONZA (MB)
349 4758429 selvatico@psicosessualmente.it

CENTRO EMDR

L’EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing- Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari)

è una tecnica psicoterapeutica nata alla fine degli anni ’80 attraverso la quale si focalizzano i ricordi negativi o traumatici responsabili delle nostre problematiche presenti, procedendo poi alla loro elaborazione. Le reazioni del presente così smetteranno di essere il prodotto degli eventi non elaborati provenienti dal passato. Con l’EMDR non si forniscono strumenti per convivere col problema bensì per rimuoverlo. Quando il problema è rimosso il sintomo cessa di esistere.

Si può sintetizzare con questo esempio: “Un uomo camminava lungo la sponda di un fiume. Ad un certo punto notò delle persone in acqua che stavano annegando, così iniziò a cercare di salvarli. Continuò a salvarli fin quando un giorno si fermò e se ne andò. Quando gli chiesero: dove stai andando? Chi salverà queste persone che stanno annegando? L’uomo rispose: sto andando a vedere chi li sta buttando giù dal ponte” (cit. Tal Croitoru in EMDR Revolution).

L’applicazione del metodo EMDR stimola e riattiva le capacità innate e naturali di elaborazione attraverso i movimenti oculari, così da attenuare la carica emotiva negativa delle esperienze che possono essere traumatiche per la persona e utilizzare l’esperienza in modo costruttivo.

L’EMDR è un approccio la cui efficacia è stata provata attraverso numerosi studi e ricerche cliniche fornendo dati tangibili sul beneficio dell’uso di tale tecnica sul trattamento di disturbi psicologici e psicosomatici.
Questi sono alcune delle aree in cui l’approccio viene maggiormente utilizzato: il lutto, i disturbi alimentari, le emergenze.

EMDR E IL LUTTO

Un percorso psicoterapeutico finalizzato ad elaborare il lutto ha lo scopo di trasformare l’attaccamento e il rapporto con la persona defunta e non quello di perdere o dimenticare.
Attraverso la terapia EMDR le persone, anziché distaccarsi dalla persona cara, trovano un modo di mantenere una sua rappresentazione interiore dinamica e mutevole nel tempo.

Dopo un lutto, a volte, si ha la percezione di aver perso i ricordi della persona cara. Grazie alla terapia questi ricordi emergono, permettendo di riscoprire il significato della relazione e lasciando alle spalle eventuali vissuti di colpa e di impotenza.

EMDR E DISTURBI ALIMENTARI

Il cibo non è più soltanto qualcosa da mangiare per sopravvivere.
Il cibo è nutrimento, è salute o malattia. Ma è anche piacere. È legame: materno, familiare, sociale. È appartenenza, identità, memoria.
Nei disturbi alimentari si possono trovare diverse patologie definite come anoressia nervosa, bulimia nervosa, obesità. Patologie che partono dalla psiche ma che si ripercuotono sul soma tanto da arrivare ad essere, in alcuni casi, addirittura letali.
Pur essendo patologie complesse l’approccio EMDR risulta essere efficace per trattare e risolvere le radici del problema e liberare la persona

EMDR IN EMERGENZA

L’intervento con la tecnica EMDR è molto consigliato per chi ha subito in modo diretto o indiretto un evento traumatico recente quale una catastrofe naturale (es terremoto), un attacco terrorostico, un incidente, una malattia, ed eventi simili.
I destinatari dell’intervento sono molteplici: la vittima, quindi chi subisce l’impatto all’evento, i parenti dei defunti o dei superstiti, i soccorritori e gli operatori dell’emergenza (traumatizzazione vicaria), la comunità coinvolta nell’evento e anche chi avrebbe potuto essere una vittima dell’evento (la colpa del sopravvissuto) o chi si sente coinvolto per motivi indiretti.